Automatikgetriebe spülen nach der Tim-Eckart-Methode ™,
der komplette Automatikgetriebe-Ölwechsel durch dynamisches Spülen,
zur Vorbeugung und Beseitigung von Automatikgetriebeproblemen.

 
Anleitungen | Werkstattliste | Preise | Shop | Videos | Presse | Messe | Schulung | Berichte | Sicherheit | Spülevents | Tipps | Bosch/512  
 

Sistema di cambio olio automatico

Scheda dati di sicurezza ai sensi di Reglemento(CE) n.1907/2006 (Allegato II)

Data di stampa: 04.09.08 Data di edizione: 10.06.08 Pagina : 1/5


1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/DEL PREPARATO E DELLA  SOCIETÀ/DELL’IMPRESA
Indicazioni sul prodotto Reiniger 906
09060
Impiego Raccorandato:
Detergenti
Dati relativi al produttore / fornitore
Tim Eckart Automatikölwechselsystem Manufaktur
Schillerstraße 12
D-36208 Wildeck-Obersuhl
Telefono: +49(0)6626/773936 Fax: +49(0)6626/773953
Emergenza: +49(0)172/3436381
Consiglio/sicurezza: vedi sopra
E-mail: tim.eckart@automatikoelwechselsystem.de

2. Identificazione dei pericoli
Classificazione di pericolosità:
Xn Nocivo
Indicazioni di pericolosità specifiche per l’uomo et l’ambiente:
52/53 Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo
termine effetti negativi per l’ambiete acquatico.
65 Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione.
66 L’esposizione ripetuta può provocare secchezza e
screpolature della pelle.
67 L’inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e
vertigini.

3. Composizione / informazioni sui componenti
Caratterizzazione chimica
Miscela di solventi.
Ingredienti pericolosi:
EINECS-Nr. Denominazione Simbolo Cont.-%
CAS-Nr. Grasi "R
benzina solvente
64742-82-1 10-65-66-67-51/53 Xn,N 10 - 30
n-paraffine (C5-C20)
64771-72-8 65-66 Xn 30 - 100
alcane
65-66 Xn 30 - 100
Ulteriori indicazioni:
Significato dei frasi "R" riferito in cap.16.
____________________________________________________________________________

4. Misure di primo soccorso
Informazioni generali
Togliere subito gli indumenti contaminati, e metterli in luogo sicuro.
Inalazione
Portare l’infortunato all’aria aperta e tenerlo tranquillo.
Produktname: Reiniger 906
Data di stampa: 04.09.08 Data di edizione:10.06.08 Pagina: 2/5
Contatto con la Pelle
Lavare subito con acqua e sapone.
Contatto con gli occhi
In caso di contatto con gli occhi lavare a fondo con molta acqua o con
una soluzione di lavaggio per occhi.
In caso di irritazione consultare un oculista.
Ingestione
Non provocare il vomito - pericolo di aspirazione.
Pulire a fondo la bocca con acqua.
Consultare subito il medico.

5. Misure antincendio
Mezzi di estinzione adatti
Schiuma
Polvere estinguente
Anidride carbonica
Mezzi di estinzione non adatti per motivi di sicurezza
Getto d’acqua pieno
Particolare pericolisità proveniente dalla sostanza o dalla
preparazione stessa, dei suoi punti di combustione oppure dai gas che
possono produrre
In caso di incendio si possono liberare:
Monossido di carbonio (CO)
Biossido di carbonio (CO2)
In caso di incendio possibile sviluppo di gas pericolosi.
Attrezzature particolari di protezione durante operazioni antincendio
Non inalare gas di combustione o di esplosione.
Impiegare un autorespiratore.
Indicazioni particolari
Raffreddare recipienti esposti a pericolo con acqua nebulizzata.

6. Misure in caso di fuoriuscita accidentale
Misure precauzionali relative alle persone
Utilizzare indumenti protettivi personali.
Provvedere ad una adeguata ventilazione.
Tenere lontano da fonti di accensione.
Utilizzare protezione delle vie respiratorie in caso di sviluppo di
vapori/polveri/aerosol.
Misure di protezione ambientale
Non immettere nelle fognature,nelle acque di superficie e nelle acque
sotterranee.
Metodi di pulizia/travaso
Raccogliere con materiali assorbenti (ad es. sabbia, farina fossile,
legante universale).
Smaltire il materiale raccolto secondo la normativa vigente in

7. Manipolazione e stoccaggio
Manipolazione
Indicazioni per l’utilizzo in sicurezza
Utilizzare indumenti protettivi personali.
Aprire e manipolare con cautela i contenitori.
Evitare la formazione di aerosoli.
Impiegare soltanto in zone ben ventilate.
Indicazioni contro incendi ed esplosioni
A contatto con l’aria i vapori possono formare una miscela esplosiva.
Tenere lontano da fonti di accensione - Non fumare.
Evitare l’accumulo di cariche elettrostatiche.
Provvedere ad una adeguata ventilazione ambientale anche a livello
delsuolo (i vapori sono più pesanti dell’aria).
Pericolo di esplosione in caso di immissione del liquido nella
fognatura.
Raffreddare con acqua i contenitori in pericolo.
Nei fusti vuoti possono formarsi miscele infiammabili.
Produktname: Reiniger 906
Data di stampa: 04.09.08 Data di edizione:10.06.08 Pagina: 3/5
Stoccaggio
Requisiti del magazzino e dei contenitori
Proteggere dal gelo.
Proteggere dal calore e dai raggi solari diretti.
Tenere i contenitori in luogo ben ventilato.
Tenere i contenitori ermeticamente chiusi.

8. CONTROLLO DELL’ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE
Altre indicazioni per la realizzazione di impianti tecnici.
Vedere capitolo 7.; non sono necessarie misure aggiuntive.
Componenti con valori limite da tenere sotto controllo nell’ambiente di
lavoro
EINECS-Nr. denominazione tipo valore unitá
benzina solvente MAK 100 ppm
n-paraffine (C5-C20) MAK 200 ppm
alcane MAK 200 ppm
Mezzi protettivi individuale
Protezione delle vie respiratorie
Protezione delle vie respiratorie in caso di formazione di aerosol o di
nebbie.
In caso di ventilazione insufficiente usare un apparecchio di
protezione delle vie respiratorie.
Protezione delle mani
Guanti resistenti di nitrile secondo EN 374; tempo di penetrazione
> 480 min. / spessore di 0,4 mm.
Protezione degli occhi
Occhiali con protezione laterale
Misure precauzionali generali
Non respirare gas/vapori/aerosol.
Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle.
Durante il lavoro non mangiare, non bere, non fumare nè fiutare tabacco.
Tenere lontano da alimenti e bevande.
Lavare le mani prima di ogni pausa ed a fine lavoro.

9. Proprietà fisiche e chimiche
Forma liquido
Colore chiaro acqua
Odore tipico
Value Unit Method
Punto di infiammabilità 55 °C EN 22719
Viscosità 20 °C n.b. DIN 51562
Densità: 20 °C 0.76 g/cm3 DIN 51757
Limite d’esplosività inferiore: 0.4 Vol.%
Obere Ex-Grenze: 7.0 Vol.%
Solubilità in acqua/Metodo insolubile
Pourpoint n.b. °C
punto di ebollizione: >160 °C
Massa volumica apparente: n.a. kg/m3
Pressione vapore: 20 °C n.b. mbar
Valore di pH: 20 °C n.a.
----------------------------------------------------------------------------

10. Stabilità e reattività
Sostanza da evitare
Reazioni con ossidanti forti.
Prodotti di decomposizione pericolosi
gas/vapori infiammabili
A contatto con l’aria i vapori possono formare una miscela esplosiva.
Nessuna reazione pericolosa se immagazzinato e usato adeguatamente.
Produktname: Reiniger 906
Data di stampa: 04.09.08 Data di edizione:10.06.08 Pagina: 4/5

11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Osservazioni generali.
Non vi sono dati tossicologici.
Esperienze pratiche
L’inalazione dei vapori di solvente in elevata concentrazione ha
effetto narcotizzante.
In caso di ingestione con susseguente vomito, è possibile che abbia
luogo aspirazione nel polmone, il che può indurre polmonite di natura
chimica ovv. asfissia.

12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Non immettere nelle fognature,nelle acque di superficie e nelle acque
sotterranee.
Il preparato è stato valutato utilizzando il metodo convenzionale del
decreto legislativo 14 Marzo 2003 n. 65 ed è conseguentemente classificato
in base alle sue proprietà ecotossicologiche. Vedere sezioni 2 e 15 per i
dettagli.

13. Indicazioni per lo smaltimento
Prodotto
Codice rifiuto del prodotto
070604 altri solventi organici, soluzioni di lavaggio ed acque
madri
I numeri di codice identificativo de refluo qui citati in conformità
con la Catalogazione Europea die Rifiuti assumono il ruolo de parametri
raccomandati. Una determinazione dovrà aver luogo di concerto con lo
smaltitore avente competenza regionale.
Imballo non pulito
Gli imballaggi non contaminati possono essere riciclati.
Gli imballaggi non lavabili devono essere smaltiti di concerto con lo
smaltitore avente competenza regionale.

14. Indicazioni sul trasporto
Trasporto via terra ADR/RID
Classe : 3
Etichetta pericolo : 3
Numero ONU : 1300
Denominazione della merce : TERPENTINÖLERSATZ (WHITE SPIRIT)
PG : III
Nr. pericolo : 30
Trasporto marittimo IMDG/GGVSee
Classe : 3
EmS : F-E, S-E
Numero ONU : 1300
Denominazione tecnica esatta : TURPENTINE SUBSTITUTE
PG : III
MARINE POLLUTANT : p
Trasporto aereo ICAO/IATA
Classe : 3
Numero ONU : 1300
Denominazione tecnica esatta : Turpentine substitute
PG : III
Indicazioni particolari
____________________________________________________________________________
Produktname: Reiniger 906
Data di stampa: 04.09.08 Data di edizione:10.06.08 Pagina: 5/5

15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
Etichettatura in conformità a direttiva CEE
Il prodotto è classificato ed etichettato secondo le direttive
CEE/GefStoffV)
Xn Nocivo
Contiene:
n-paraffine (C5-C20)
alcane
Frasi R:
52/53 Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo
termine effetti negativi per l’ambiete acquatico.
65 Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione.
66 L’esposizione ripetuta può provocare secchezza e
screpolature della pelle.
67 L’inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e
vertigini.
Frasi S:
24 Evitare il contatto con la pelle.
61 Non disperdere nell’ambiente. Riferirsi alle istruzioni
speciali/ schede informative in materia di sicurezza.
62 In caso di ingestione non provocare il vomito: consultare
immediatamente il medico e mostrargli il contenitore o
l’etichetta.
Disposizioni speciali concernenti l’etichettatura di taluni preparati:
n.a.
Normative nazionali
Classe pericolosità per le acque/Fonte 2
-
VbF: entfällt
Limiti al lavoro.
Tener conto delle limitazioni alla prestazione di lavoro da parte dei
giovani.
Tener conto delle limitazioni alla prestazione di lavoro da parte di
donne durante la gestazione o l’allattamento.

16. Indicazioni particolari
10 Infiammabile.
65 Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione.
66 L’esposizione ripetuta può provocare secchezza e
screpolature della pelle.
67 L’inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e
vertigini.
51/53 Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo
termine effetti negativi per l’ambiente acquatico.
Le informazioni contenute in questa schede si basano sulle nostre
attuali conoscenze e non esimono l’utilizzatore del prodotto dal
conservarlo, maneggiarlo e utilizzarlo secondo le norme di igiene
e sicurezza previste dalle leggi vigenti, nonchè secondo le norme
di buona pratica industriale. Non si assumono responsabilità per
ogni uso improprio del preparato.
Capitolo revisato:
----------------------------------------------------------------------------
n.a.: non applicabile
n.b.: non determinato